Davide Bellomo: ‘’Come Lega siamo preoccupati per l'inadeguatezza delle nomine all'Acquedotto Pugliese e all'Arca’’

"Chiederemo un approfondimento sulla verifica dei requisiti di professionalità che sono alla base di questi incarichi e non ci scandalizza la matrice politica e fiduciaria della scelta, che è legittima, sebbene in qualche caso inopportuna."

BARI - “Siamo molto preoccupati - dichiara Davide Bellomo, capogruppo della Lega Puglia  in Consiglio Regionale - per l’inadeguatezza delle nomine della giunta Emiliano dei giorni scorsi, per il rinnovo dei vertici dell’Acquedotto Pugliese e Arca.
In particolare avremmo voluto manager di chiara fama alla guida di Aqp, che è il più importante acquedotto del Sud Europa e una delle principali stazioni appaltanti d’Italia.
L’Acquedotto Pugliese, nei prossimi anni, vivrà una stagione di ristrutturazione e sviluppo non più rinviabile: per questo la scelta del nuovo Cda merita un livello e una qualifica molto più alta e meno provinciale.
Chiederemo, dunque, un approfondimento sulla verifica dei requisiti di professionalità che sono alla base di questi incarichi e, come abbiamo sempre sostenuto, non ci scandalizza la matrice politica e fiduciaria della scelta, che è legittima, sebbene in qualche caso inopportuna. Tuttavia chiediamo che gli uomini e le donne scelti siano all'altezza per qualità ed esperienze pregresse della grande responsabilità affidata loro, perché non siano ancora una volta sprecate risorse pubbliche e sviliti importanti servizi ed asset del nostro territorio”.