PIOVE DENTRO L'UNIVERSITA' DEL SALENTO. LA DENUNCIA DEL FGC

Piove dentro gli edifici dell'Università del Salento, nella biblioteca Studium 2000, disagi anche all’edificio “La stecca” di ingegneria, presso l’Ecotekne. Fogli di giornale sparsi a terra e sui banchi di mezza biblioteca, zuppi d'acqua.

 

LECCE - Piove dentro gli edifici dell'Università del Salento, nella biblioteca Studium 2000, disagi anche all’edificio “La stecca” di ingegneria, presso l’Ecotekne. Fogli di giornale sparsi a terra e sui banchi di mezza biblioteca, zuppi d'acqua.

La denuncia del Fronte della Gioventù Comunista.

«È inaccettabile che basti un normalissimo nubifragio per compromettere la fruizione dell'edificio da parte degli studenti» dichiara Virginia Tamburrano, responsabile Università del FGC di Lecce e studentessa dell’Università del Salento.

«È evidente che oggi si assiste ai risultati di anni e anni di tagli miliardari all'istruzione effettuati dai governi del centrosinistra e centrodestra negli anni passati. La musica non cambia con l’attuale governo».

«Questa politica continua ad indebolire e svendere l’università pubblica. Vengono create università di serie A e di serie B e fino alla compromissione del diritto allo studio».

Conclude Tamburrano: «tali politiche non hanno avuto soltanto come effetto il depotenziamento della ricerca asservendola agli interessi delle grosse imprese, ma hanno persino messo a rischio anche la banale manutenzione dei locali universitari».